Piu’ social, ma occhio a Dunbar

Come ogni organizzazione che si rispetti, soprattutto se giovane e dinamica, oppure di recente formazione, anche noi stiamo studiando come avviare nuove pagine che ci riguardino sui Social media maggiormente utilizzati in Italia, come Facebook, MySpace, YouTube, Twitter, Google+, LinkedIn e Pinterest

Eatbit non manchera’ certo l’obiettivo: creare nel corso del 2014 una rete di amicizie, contatti, clienti, che aiutino a stabilire un giudizio positivo sulla nostra realta’, ma soprattutto una percezione chiara dei nostri propositi come Start-up innovativa italiana, emiliana, reggiana e delle nostre esperienze e competenze maturate in anni di studio e di impegno nel mondo del lavoro e nel sociale.

Ma attenzione a Dunbar: detta anche regola dei 150, il numero di Dunbar afferma che una rete sociale in grado di sostenere relazioni stabili e durature non deve superare i 150 membri circa. Naturalmente noi vogliamo abbattere (e abbondantemente) tale limite nel numero di contatti che hanno avuto o hanno stabilmente relazioni con la nostra organizzazione: ma teniamo comunque in mente il numero 150, che potrebbe effettivamente essere un numero sensato se pensiamo alle persone con cui intratteniamo le collaborazioni piu’ forti, come fornitori, consulenti e amici che accompagnano il nostro cammino e i nostri affari.

Email this to someoneShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterShare on FacebookPin on PinterestPrint this page
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi